. .

.       .
ultimo aggiornamento:  31 Marzo 2021
controllate ogni tanto che qualche messaggio destinato a voi non sia finito nel vostro SPAM.

. .
AVEVAMO PRESO UNA INIZIATIVA PER SABATO 6 MARZO 2021:
la gita giornaliera per LA FIORITURA DEI MANDORLI nella Lombardia Longobarda
con partecipazione limitata a un massimo di 20 partecipanti

per sperimentare cosi' se con le indispensabili cautele, purche' praticate da tutti con rigore e buon senso,
potevamo finalmente ricominciare a muoverci.

Ma ancora una volta le Autorita', che detengono il potere di decidere, hanno preso in giro i cittadini: hanno fatto credere che avrebbero lasciato per qualche tempo alcune Regioni (tra cui la Lombardia) in zona gialla isolando nel contempo come zone rosse alcune limitate localita' particolarmente infette ma poi hanno deciso la sera di venerdi' 26 Febbraio di rimettere da lunedi' 1 Marzo 2021 tutta la Lombardia in zona arancione.
Naturalmente questo ha reso IMPOSSIBILE EFFETTUARE LA NOSTRA GITA "SPERIMENTALE", tutta all'interno della Lombardia, che non ha potuto nemmeno essere rimandata (se non all'anno prossimo) poiche' i mandorli non aspettano, nel corso del mese sfioriscono e soltanto dopo un anno ritornano a fiorire.

Evidentemente le Autorita' (incluso il Comitato Tecnico Scientifico) ritengono che coprirsi con mascherine FFP2 e praticare distanziamento e sanificazione non siano precauzioni sufficienti per garantire la protezione dal virus oppure ritengono che questi comportamenti non siano praticati da tutti i cittadini in modo corretto e rigoroso e si debba di conseguenza ricorrere a chiusure generali invece di far rispettare le regole attraverso controlli e sanzioni a chi non rispetta le regole, lasciando liberta' d'azione a chi le rispetta. O ci sono altre motivazioni? Quali?

Intanto sono previste forti limitazioni per la Pasqua 2021 che si prolungheranno molto oltre il periodo inizialmente previsto.

bastone e carota

Se le regole anti-covid, da monitorare continuamente, non lo  avessero impedito, saremmo andati a vedere.la prima fioritura, quella dei mandorli, che come ogni anno annuncia l’imminente arrivo della primavera, simbolo di rinascita.
Questo era il programma previsto
:

intorno alle ore 08:45 partenza da Milano per raggiungere in pullman quell'area dell'Oltrepo' dallo speciale microclima che, risentendo dell'influsso della vicina Liguria, consente la fioritura dei mandorli, tanto bella da ispirare a Van Gogh la realizzazione di un suo celebre quadro.
mandorli in fiore Fioritura che si verifica ogni anno piu' o meno in questo periodo in varie regioni d'Italia e del mondo tra cui Sicilia, Liguria, Toscana, ..., Provenza, California (che oggi e' il maggior produttore mondiale). Per arrivare, effettuando alcune brevi soste, oltre il Ticino e oltre il Po, quindi attraverso colline e localita' termali. Poco prima di arrivare visita al borgo medioevale di Varzi dove, nella torre del castello Malaspina, furono rinchiuse alcune donne accusate di essere delle streghe. A destinazione passeggiata nel mandorleto fiorito (che dopo la fioritura sfiorisce con la prima pioggia) in vista di un bel panorama circostante, poi visita all'azienda agricola con i suoi prodotti a base di mandorle. Sulla strada del ritorno sosta in un'azienda vinicola situata in questa zona gia' frequentata dai Longobardi Pavia, il ponte coperto (Bertoldo, sagace buffone presso la Corte di Alboino, secondo la leggenda era nato da queste parti) per visitarne i vigneti e la cantina. Quindi sosta per consumare uno spuntino oppure in alternativa (per mangiare bene e spendere poco) un pranzo in una trattoria frequentata dai camionisti (suggerita dalla famosa trasmissione della NOVE). Infine, ormai di nuovo nelle prossimita' di Milano, un giro panoramico e una breve visita libera di Pavia che fu la capitale dei Longobardi (della cui epoca conserva importanti monumenti come la Basilica in cui si trova l'Arca Marmorea che custodisce i resti di Sant'Agostino) per rientrare a Milano intorno alle ore 17:30. Costo previsto intorno ai 30 euro, dipendente dal numero delle adesioni.
INFORMAZIONI E ISCRIZIONI tramite E-Mail a info@karavane.net oppure tramite SMS o WhatsApp al 348-1709286 indicando cognome e nome. In risposta riceverete un messaggio accompagnato da tutte le informazioni utili comprese le istruzioni relative al ritrovo per la partenza da Milano.

. .

******************************

. .

Nella presente situazione cosi' simile a quella di inizio pandemia, con i rimedi imposti dalle Autorita' (forse insufficienti e ritardati) rivelatisi evidentemente inefficaci, volti piu' a difendere le strutture sanitarie inadeguate che a favorire un ritorno alla normalita' (in proposito citiamo il libro del sociologo Luca Ricolfi "La notte delle ninfee - come si malgoverna una epidemia" edito da "la nave di Teseo" la casa editrice fondata da Umberto Eco, libro che evidenzia debolezze preesistenti, controlli rimasti sulla carta, carenze nei tracciamenti), normalita' che ormai sembrerebbe poter tornare solo al completamento della vaccinazione di massa realizzabile solo in tempi molto lunghi, anche a causa dei prevedibili  ma come sempre non previsti contrattempi (per esempio l'irregolare consegna dei vaccini e l'insorgere di varianti che sono conseguenza del non immediato e non globale attacco contro il virus, mutazioni in perfetta linea con la teoria evolutiva darwiniana dato che i nostri corpi, per i microorganismi, sono un "ambiente", mutevole in cui sopravvive il piu' adatto), ripetiamo che noi non possiamo piu' parlare di "prossimi viaggi" ma di "viaggi futuri" dato che tutti i progetti, iniziative e programmi previsti o anche solo pensati li realizzeremo in un futuro che non si sa se sara' vicino oppure lontano, dato che non si puo' capire in che direzione la situazione si sta evolvendo, con le misure anti-COVID che cambiano continuamente, sono a volte contraddittorie, a volte lontane dalla realta' e andrebbero evidentemente ripensate. Misure che non sono uguali nei diversi paesi del mondo e in Italia non hanno dato i risultati sperati mentre in alcuni paesi (per esempio la Corea del Sud e la Svizzera, ma ci sono anche altri esempi) che hanno applicato misure anti-COVID molto diverse fra loro e diverse dall'Italia i risultati attesi ci sono stati (vuoi riguardo la salute, vuoi riguardo l'economia).

nel BLOG KARAVANE, "PSICO LINGUISTICO", che stiamo aggiornando, c'e' ancora l'allegoria della barca che naviga tra due scogli che ben rappresenta l'emergenza pandemia e fa pensare che forse si poteva "giocare d'anticipo" riducendo di molto i danni facendo sia un inventario (di cio' che andava procurato come mascherine, tamponi,  ecc. sia un censimento (a cura dei medici di base) delle persone a rischio della vita (anziani e con patologie come erano quasi tutti gli ospiti delle RSA)  e quindi da proteggere tramite specifico avvertimento del medico ad essi e ai parenti (per sollecitarli a una prudenza da praticare perche' "l'ha ordinato il Dottore" e all'isolamento preventivo (per tenerli lontani dal pericolo).


Per quanto riguarda l'inconciliabile rapporto tra Autorita' e cittadini puo' essere interessante considerare la "METAFORA DELLA RANA" tratta dal libro “Media e Potere” di Noam Chomsky (sociologo statunitense). "Immaginate un pentolone pieno d’acqua fredda nel quale nuota tranquillamente una rana. Il fuoco è acceso sotto la pentola, l’acqua si riscalda pian piano. Presto diventa tiepida. La rana la trova piuttosto gradevole e continua a nuotare. La temperatura sale. Adesso l’acqua è calda. Un po’ più di quanto la rana gradisca. Si stanca un po’, tuttavia non si spaventa. L’acqua adesso è davvero troppo calda. La rana la trova molto sgradevole, ma si è indebolita, non ha la forza di reagire. Allora sopporta e non fa nulla. Intanto la temperatura sale ancora, fino al momento in cui la rana finisce – semplicemente – morta bollita. Se la stessa rana fosse stata immersa direttamente nell’acqua a 50 gradi avrebbe dato un forte colpo di zampa, sarebbe balzata subito fuori dal pentolone". La rana rappresenta un popolo formato da persone fiduciose, noncuranti, remissive, rinunciatarie che non si ribellano in un ambiente (l'acqua) dominato dall’economia, dalla politica, dai media, ambiente che viene fatto apparire falsamente piacevole anche durante il suo progressivo degrado (con la scomparsa dei valori e dell’etica) e continuano a subirlo senza reagire e ribellarsi finche' si e' ancora in tempo .

Nell'attuale situazione di lotta alla pandemia si evidenziano, tra le altre, le seguenti distinzioni su cui indagare

cose essenziali e superflue (permesse le prime, impedite le seconde -come lo sono i viaggi e, a quanto..
...
pare, ogni forma di svago
-)
ragione e istinto (consapevolezza di doversi autoproteggere, incoscienza nel seguire l'impulso)
necessario e sufficiente (per proteggersi non bastano il distanziamento tra le respirazioni, se scarso, e la.
...
sanificazione di mani e superfici, se approssimativa nei luoghi pubblici)
la capra e i cavoli (li salvi chi puo', forse possibile con rimedi diversi ma piu' efficaci)
collaborazione e competizione (cosa e' preferibile in un momento cosi')

Allo scopo aggiungeremo un post in BLOG KARAVANE.

Sarebbe bello poter riprendere a viaggiare come prima ma ci rendiamo conto che a causa della pandemia (essendo falliti tutti i rimedi) sono state fortemente limitate tutte le attivita' in gruppo quindi anche le gite, le visite ai musei, la partecipazione a spettacoli, i pranzi e le cene al ristorante, e cosi' via, imponendo chiusure (lockdown) generali e parziali come e' la suddivisione in zone "colorate" (gialle, arancioni, rosse) talmente ampie e generiche da vanificare qualsiasi tentativo di tracciamento, chiusure che continueranno a ripetersi periodicamente. mentre per i viaggi che percorrono un itinerario ci sono e ci saranno ancora altri ostacoli e restrizioni, che descriviamo in BLOG KARAVANE, come il rischio di cadere in un obbligo di quarantena insieme a tutto un gruppo cosa che potrebbe essere superata (come anche tutti i divieti alle attivita' in gruppo) se fossero stabilite delle procedure che, utilizzando dei test disponibili (rapidi ma anche economici), appurassero la negativita' dei partecipanti (come gia' richiesto ai pochi viaggiatori rimasti per poter prendere alcuni aerei e entrare in certi paesi da quando c'e' la pandemia).

Cionostante tenteremo di non trascurare alcuna possibilita' che si possa presentare per proporvi delle "iniziative" il cui successo dipendera' dalle vostre adesioni.
. .

D'altronde se prima del coronavirus c'era chi sosteneva addirittura che con la caduta del muro, la fine della "guerra fredda", la globalizzazione (che favorisce la delocalizzazione) e l'elettronica (che permette di vivere costantemente collegati online) vivevamo gia' nel migliore dei mondi possibili
ora siamo in una "nuova" normalita' in cui c'e' la  inevitabile convivenza con il virus a tratti nascosto ma sempre presente, normalita' in cui possiamo essere contagiati e contagiosi anche senza saperlo e percio' siamo costretti a prendere precauzioni.

Per questo gia' piu' di tre mesi fa, alla fine di settembre, mentre abbiamo evitato di dire che e' ora di gettare la maschera, perche' invece la mascherina (del tipo FFP2) che vi abbiamo raccomandato fin dall'inizio della pandemia (ricordandone l'uso che se ne fa in estremo oriente) e' veramente importante continuare a tenerla per molto tempo ancora, quando si e' in presenza piu' o meno ravvicinata con la faccia di un altro essere umano, ci sembrava giusto ribadire che "e' ora di mettere le carte in tavola, di smettere di menare il can per l'aia e di prendere per il naso" e dire chiaramente che il "tutto come prima", una completa liberta' d'azione e movimento senza ostacoli potrebbe anche non tornare piu', almeno fino a quando non saranno presenti veramente (non solo come percezione o per propaganda) le condizioni necessarie dettagliate in BLOG KARAVANE : prima di tutto una vaccinazione di massa probabilmente impossibile da concludere su scala mondiale e difficile anche nelle singole nazioni essendo cosa che richiede fondi, organizzazione e tempo, mentre sul vaccino da usare restano dei dubbi, infatti ci sono gia' molti vaccini, di tipo diverso, alcuni "tradizionali" come quelli che vengono gia' inoculati in massa in Gran Bretagna, in Cina, in Russia, a Cuba, rispettivamente ai britannici, ai cinesi, ai russi, ai cubani, e come il Reithera un vaccino "italiano" forse pronto ma non approvato, altri "d'avanguardia" (forse oggetto di un esperimento) prodotti e in distribuzione nei paesi occidentali ma sembra che non ci sara' permesso scegliere con quale tipo di vaccino farsi vaccinare se non con il tipo di vaccino "imposto" dalle Autorita' mentre viene lasciata la possibilita' assai negativa di non farsi vaccinare. Intanto speriamo che arrivino nuove cure, test rapidi e sicuri per tutti e conseguenti "certificazioni" che permetterebbero a chi risulta negativo di agire senza limitazioni. Sarebbe comunque tuttora interessante sapere a che punto sono le ricerche sulla produzione in quantita' di anticorpi monoclonali che se usati adeguatamente potrebbero far estinguere il virus anticipando le vaccinazioni e sapere se il plasma iperimmune, il plasma dei "guariti", il plasma con gli anticorpi (riconosciuto come cura in USA, da quando Donald Trump ha imposto alla Food and Drug Administration FDA di riconoscerlo e che forse e' stato usato per guarire lui e in precedenza altri VIP come Andrea Bocelli) e' una cura praticabile anche se difficile da procurare e perche' se e' gia' stato usato con successo negli ospedali di Mantova (che recentemente aveva lanciato un appello per costituire una "banca" del plasma), Pavia e Padova non si dice se e' stato usato anche altrove oppure se deve essere riservato solo ai pazienti gravi e a quelli importanti. Forse ci sono cose che non si "possono'" dire fino a quando non si sara' concluso nel modo che si vuole "cola' dove si puote cio' che si vuole" il "business" sui vaccini "prescelti" dalle autorita' ufficialmente preposte ad operare la scelta ma anch'esse sottoposte a volonta' superiori.

. .
Prima dell'emergenza le nostre iniziative
(delle quali e di molti altri viaggi effettuati negli anni precedenti ci sono brevi relazioni nella pagina "le nostre mete") sono state, dall'ultima all'indietro nel tempo, il week-end in treno a Venezia per il Carnevale 2020, il viaggio di un paio di settimane in pullman in Sicilia per il Capodanno, la gita giornaliera in Novembre 2019 alla Certosa di Pavia, il lungo viaggio in aereo tra fine Settembre e meta' Ottobre 2019 in Polinesia, il viaggio in pullman e nave in Albania in Agosto 2019, il ritrovo in sede a Milano per rivedere le foto scattate a Londra nel precedente Capodanno 2018-2019, il viaggio in pullman in Salento e Matera in Aprile 2019, e cosi' via,
tutte in gruppo (in gruppi e gruppetti piu' o meno grandi).
controlli e limitazioni della mobilita'Poi, tra le due successive chiusure (lockdown), essendo vietata la mobilita' siamo riusciti a effettuare solo due ritrovi per vedere le fotografie:
quello dei partecipanti al viaggio effettuato in Albania nell'Agosto del 2019
ritrovo che e' stato effettuato in zona navigli con conclusione presso "Pasternak" domenica 11 Ottobre 2020 con la presenza di un certo numero di partecipanti
e quello con i partecipanti al Carnevale di Venezia, ritrovo effettuato sabato 6 Febbraio 2021 a Milano in un ristorante italo-egiziano noto a tutti gli esperantisti milanesi
mentre non abbiamo ancora effettuato altri ritrovi di cui dobbiamo ancora fissare le date:
quello con i partecipanti al viaggio in Polinesia (ritrovo gia' programmato, e poi rimandato, a Imbersago dove si trova il famoso "traghetto di Leonardo" che funziona senza motore e senza remi ),
a cui dovra' seguire quello del viaggio in Sicilia a Capodanno 2019-2020.
I relativi inviti a partecipare saranno inviati per e-mail.

Distinguendo tra cio' che e' permesso e opportuno e cio' che e' solo permesso ma non opportuno, con la necessaria prudenza come recita un consiglio (che pare venga da Madre Teresa di Calcutta: "never travel faster than your guardian angel can fly", mai viaggiare piu' in fretta di quello che puo' volare il tuo Angelo Custode) vorremmo riprendere a viaggiare o almeno effettuare delle gite nel nostro abituale modo itinerante e "variegato" che prevede di abbinare nello stesso viaggio (o gita)  Natura, Arte, Storia e altro, ricominciando dall'Italia (l'Arte in Italia la troviamo dappertutto, la storia anche, la Natura e' varia e meravigliosa, poi ci sono gli italiani), appagando cosi' sia la nostra curiosita' sia il nostro istinto di animali sociali.


Iniziative per i periodi successivi, quando ci saranno riaperture.

Ci stiamo preparando con il solito entusiasmo e un molto piu' moderato ottimismo (il pessimista e' un ottimista informato) alle prossime stagioni. Ma le nuove regole dei colori (Regioni Gialle, Arancioni, Rosse) entrate , tolte e poi tornate in vigore e l'obbligo di limitare la capienza dei pullman (bus turistici) alla meta' dei posti, che  hanno condizionato la stagione invernale e stanno condizionando quella primaverile (bloccando anche quelle dedicate alle "fioriture"), con ogni probabilita' condizioneranno anche le stagioni successive.
Il lungo PONTE DELL'IMMACOLATA di 4 giorni in Dicembre poteva essere una buona occasione (purtroppo andata persa) per ricominciare a muoversi andando ai Mercatini Natalizi (se ce ne fossero stati), infine abbiamo dovuto rinunciare, perche' vietato e per via delle "zone" rosse, arancione e gialle,  a organizzare, come abbiamo fatto tutti gli anni, qualcosa per Capodanno. Nel 2021 c'e' un Ponte per Ognissanti 30-31 Ottobre-1°Novembre 2021.
Appena sara' possibile (cioe' sara' permesso a condizioni accettabili) riprendere a organizzare incontri, gite e viaggi (di una giornata o di piu' giornate in pullman, treno o altro mezzo) pubblicheremo in queste pagine i relativi programmi e invieremo le sintesi per e-mail. In queste pagine chiamate"i prossimi viaggi"), pagine in cui inseriamo le sintesi o un accenno ai programmi futuri e l'aggancio ai singoli programmi dettagliati, per ora ci saranno solo le iniziative immediatamente realizzabili (come lo saranno, forse, alcune gite giornaliere).

Tutte le iniziative (in particolare i viaggi) che si immagina di realizzare potrebbero subire (per via della frequente e imprevedibile variabilita' delle situazioni, in ambito nazionale e internazionale (anche prima del Covid-19) successive modifiche nelle destinazioni e nei programmi, in particolare per quanto riguarda le festivita' e i Ponti.

Per informazioni chiamateci al 348.1709286.
Per vedere come entrare in contatto con noi cliccate qui. oppure cliccate su "per contattarci", ci troverete anche notizie sulla attuale situazione della sede di via Casale 7.

. .
PROGETTI SOSPESI.

il viaggio previsto ai CASTELLI DELLA LOIRA che nel 2020 non ha potuto essere effettuato, viaggio pensato prima del Coronavirus, e' rinviato a data da destinarsi. Presso uno dei castelli (il castello di Amboise) Leonardo visse negli ultimi anni della sua vita sotto la protezione del Re di Francia Francesco I), un programma includente una breve visita a Parigi (St-Denis, Louvre e Orsay) e la visita di diversi castelli (Chenonceaux, Blois, Chambord e Amboise) tutti con le proprie attrattive uniche, dai giardini (uno diverso all'altro, ma tutti strepitosi in Primavera) alle specifiche caratteristiche architettoniche a cui non e' stato estraneo Leonardo.

per AGOSTO era in progetto fin dal 2020 un viaggio aereo negli STATI UNITI, definibile STATI UNITI ''MUSICALI" che, pensato prima del Coronavirus, e' rinviato a data da destinarsi (viaggio che potra' essere effettuato, salvo nuovi impedimenti, in uno degli anni successivi) con itinerario (che dovra' necessariamente utilizzare anche voli interni low-cost) ancora da stabilire definitivamente, ma che possibilmente includera' New York, Chicago, Charleston, New Orleans, Nashville, Memphis, Louisville nel Kentucky, Dallas, Dodge City, Santa Fe', il Grand Canyon, Las Vegas e San Francisco).

Osservazione importante, valida immediatamente dopo la definitiva fine del'emergenza: per tutti i viaggi in aereo ma soprattutto per i viaggi in aereo che si effettuano durante le festivita' e' fondamentale iscriversi alcuni mesi prima della partenza: le tariffe aeree low cost normalmente restano basse fino a tre (qualche volta, avendo fortuna, anche fino a due) mesi prima della partenza.

.. .
Ci hanno spesso richiesto di programmare di nuovo nei primi mesi dell'anno qualcosa di "esotico balneare" come abbiamo gia' fatto qualche volta (per esempio quando siamo andati a Cuba e alle Maldive una cosa che potremo fare di nuovo quando il coronavirus sparira' o diventera' inoffensivo), in proposito il viaggio in aereo alle MAURITIUS e SEYCHELLES (che prevedeva, tra l'altro, a Mauritius il giro dell'isola con visite e attivita' balneari incluso lo snorkeling e alle Seychelles, paradiso delle tartarughe giganti terrestri ed anche di quelle marine, oltre alle suddette solite attivita' anche le visite di Mahe', Praslin e La Digue), pensato prima del Coronavirus e mai annullato ma rinviato a data da destinarsi, potra' essere effettuato quando torneranno le condizioni indispensabili (dovranno riprendere i voli interni necessari e essere riaperte agli italiani le relative frontiere senza obbligo di quarantena sul posto).

 .

Siamo stati sollecitati piu' volte a pubblicare una programmazione a lungo termine e anche se con la ormai frequente e imprevedibile variabilita' delle situazioni, in ambito nazionale e internazionale non e' possibile fissare in anticipo luoghi e date precise, pubblichiamo una lista delle destinazioni in Europa, Asia, Africa e Americhe che potremmo organizzare o gia' organizzate e che potremmo ripetere (il condizionale e' d'obbligo).

Tra le destinazioni  importanti che ancora ci mancano ma che ci piacerebbe realizzare (quando sara' possibile) ci sono localita' del Pacifico come l'Australia (gia' visitata in occasione di un congresso universale di esperanto) e l'Isola di Pasqua (che si raggiunge piu' facilmente dal Cile) con le Galapagos, al largo dell'Ecuador, ma anche la Polinesia gia' realizzata nel 2019 ma che potremmo ripetere con le opportune varianti).  Nell'Atlantico le piccole Antille (nei Caraibi) e in centroamerica Panama con il suo canale tra Atlantico e Pacifico. E poi, in Nord America, l'Alaska. Nell'Oceano Indiano pensiamo di poter effettuare Mauritius & Seychelles e Sri Lanka (Ceylon) mentre, entro qualche tempo, potremmo ripetere l'Uzbekistan e il Marocco, la gia' molte volte organizzata Cuba e poi le Maldive, l'Iran (che pero' rende difficile andare successivamente in USA), la Mongolia e la Russia (ci e' stato chiesto piu' volte di ripetere la Transiberiana), il Rajastan (India), il Peru' e la Patagonia e, se e quando tornera' la PACE, lo Yemen e l'Iraq.
Il viaggio in Namibia (con possibile estensione al Delta dell'Okavango), viaggio che abbiamo gia' organizzato nel 2006, che avevamo previsto di ripetere nel mese di Luglio, e' stato RINVIATO a data da destinarsi.

Per vedere quali viaggi abbiamo organizzato recentemente o nel recente passato potete andare a vedere la pagina "le nostre mete"

. .
CONGRESSI DI ESPERANTO
Il 105° Congresso Universale di Esperanto che si doveva tenere a Montreal (Canada) tra fine Luglio e inizio Agosto 2020. e' stato RINVIATO al 2022. E' invece confermato che nel 2021 il Congresso Universale di Esperanto si dovrebbe tenere a BELFAST (Irlanda del Nord) e nel 2023 si terra' a TORINO. Per maggiori informazioni:  http://www.uea.org/kongresoj


******************
. .

Per altre riflessioni e informazioni da noi pubblicate
vi invitiamo ad accedere al BLOG KARAVANE

normalmente. .
LE ISCRIZIONI SONO GIA' APERTE per tutti i viaggi e tutte le iniziative di cui trovate inserito il programma.
SE VOLETE PARTECIPARE DOVETE FARCI PERVENIRE LA VOSTRA DOMANDA DI PARTECIPAZIONE,

ORMAI LE ISCRIZIONI AI VIAGGI si possono fare tramite E-MAIL oppure SMS oppure messaggio whatsapp (ma non per telefono o a voce)
(le E-MAIL vanno inviate a info@karavane.net, gli SMS al 348.1709286, i messaggi whatsapp al 347.4290087.

In ogni caso perche' l'iscrizione sia valida va versato un anticipo entro una settimana dall'iscrizione. Il telefono 348-1709286 e' disponibile tra le 9:00 e le 21:00 dei giorni feriali per ogni INFORMAZIONE, comprese le modalita' per versare l'anticipo.

Per vedere come entrare in contatto con noi cliccate qui. oppure cliccate su "per contattarci".

Per vedere un programma dettagliato cliccate qui sotto sul nome del programma sottolineato (link al programma dettagliato; se non e' sottolineato significa che il programma dettagliato non e' ancora stato pubblicato, pero' c'e' la sintesi, qui sotto). Se volete leggere prima (o solamente) le sintesi dei programmi restate in questa pagina.


.
*********

INDICAZIONI VALIDE PER TUTTI I VIAGGI

Non sono inclusi i passaggi aerei, lacuali o marittimi (salvo diversa indicazione), i pasti non indicati nel programma, le bevande durante e fuori dai pasti, gli ingressi durante le visite a monumenti, musei, spettacoli, aree protette o riservate, eventuali pagamenti richiesti per autorizzare l'ingresso dei pullman nelle citta', eventuali mance, eventuali visti, il carburante dei mezzi di trasporto noleggiati all'estero (salvo diversa indicazione per quelli noleggiati con autista), imposte di soggiorno, tasse locali, di imbarco e sbarco, portuali, aeroportuali, eventuali pedaggi per passeggeri e mezzo di trasporto attraverso ponti e tunnel, eventuali adeguamenti tariffari, i trasferimenti tra aeroporti, porti, stazioni e alberghi, i trasporti durante il tempo libero e tutto quanto non espressamente indicato nei programmi (o indicato solo come eventualita' o possibilita' o durante il tempo libero).
Per effettuare un viaggio (salvo specifica diversa indicazione riguardo un singolo viaggio): minimo 30 partecipanti per i viaggi in pullman, minimo 16 partecipanti per i viaggi in minibus, minimo 12 partecipanti per i viaggi in aereo.

Ricordiamo che:
il partecipante che richiede la sistemazione in camera singola accetta, ove la sistemazione in camera singola non fosse disponibile, di essere sistemato in camera doppia con altro partecipante. Il partecipante che richiede di essere sistemato in camera con tre o piu' letti accetta, ove la sistemazione richiesta non fosse disponibile, di essere sistemato in camera doppia con altro partecipante o, ove cio' non fosse possibile o non gli fosse gradito, di pagare un supplemento per la camera singola. Il partecipante (che partecipa da solo e non ha espresso preferenza per la camera singola) accetta, qualora non fosse possibile la sistemazione in camera doppia con altro partecipante, di pagare un supplemento per la camera singola)

ai partecipanti che richiedono la sistemazione in camera doppia con due letti separati potra' essere richiesto un supplemento se gli hotel praticano un prezzo piu' alto per le camere doppie con due letti separati rispetto alle doppie camere matrimoniali.

Adesione annuale (1°Gennaio - 31 Dicembre): euro 15.

L'apertura delle iscrizioni e' normalmente contemporanea alla pubblicazione del programma per i viaggi in pullman e, invece, entro termini specificati per i viaggi che prevedono l'aereo, per i quali ci sono delle date limite (un limitato periodo, iniziale e finale) entro cui dovranno essere effettuate le iscrizioni e versato integralmente il costo dell'aereo.


*********

Quando viene pubblicato un nuovo programma, vengono inviate per E-Mail delle NEWS a chi ci ha fornito il suo indirizzo di Posta Elettronica e un sms a chi ci ha fornito il suo numero di cellulare.
Chi non l'avesse ancora fatto ci fornisca l'indirizzo di Posta Elettronica e il numero del cellulare a cui inviare sms.
. .

*********

.    .          .